feng-shui

Armonia e positività in casa … con il feng shui

Il Feng shui è un’antichissima disciplina orientale nata oltre quattromila anni fa e che è sempre più conosciuta e praticata nei paesi occidentali. Il feng shui è un’arte che fonde insieme la filosofia, l’architettura e l’interior design e che ha come principi cardine il modo di sfruttare le energie positive e favorire il benessere della casa e di chi ci abita.

Foto di About.com
Foto di About.com

Il feng shui è molto più di un semplice modo di arredare il proprio appartamento perché comprende anche la progettazione e la disposizione delle casa, degli edifici pubblici e persino di interi quartieri.

Se siete appassionati di filosofia orientale è chiaro che non possiamo costruire da zero la nostra casa o addirittura il quartiere in cui viviamo, ma possiamo arredare le stanze secondo le regole del feng shui per incanalare tutta la positività e il benessere nella nostra casa.

Ecco allora qualche consiglio!

I colori

Ogni colore secondo il feng shui ha un suo significato e per questo bisogna scegliere il colore giusto per ogni stanza. Il verde ha un potere calmante e per questo è adatto alla camera da letto, mentre i colori caldi che ricordano il sole come il giallo o l’arancione vanno bene la cucina e la zona giorno come il soggiorno o la sala da pranzo.

Inoltre, per essere il più fedele possibili, i colori caldi dovrebbero essere utilizzati nelle stanze posizionate verso Sud, mentre i colori freddi come il blu o il verde nelle camere che si affacciano a Nord.

Tante, tante fineste

Secondo questa filosofia una casa per favorire davvero l’armonia e il benessere dovrebbe avere tante finestre ampie che lasciano entrare la luce naturale del sole. Attenzione, però: le finestre non dovrebbero mai essere posizionate di fronte alla porta e devono seguire una forma regolare.

Se abitiamo in zone trafficate, il feng shui ci consiglia di proteggere le finestre con tende leggere e dai colori chiari che lasciano entrare la luce, ma che ci proteggano dal rumore della strada.

L’arredamento

Una regola fondamentale del feng shui dice che gli arredi vanno disposti in modo da non ostacolare il flusso che scorre in una stanza. Perciò vanno evitati i mobili appuntiti e ingombranti.

feng-shiu-letto
Foto di designmag

La camera da letto dovrebbe essere separata dalle altre stanze e lontano dall’ingresso dell’appartamento. I mobili dovrebbero avere angoli arrotondati evitando che gli spigoli puntino verso il letto. Inoltre, gli specchi sarebbe bene toglierli dalle nostre stanze da letto o metterli in qualche anta interna dell’armadio: secondo il feng shui gli specchi ostacolano il sonno.

Il letto dovrà essere disposto in modo che la testa del letto sia rivolta verso il Nord, che rappresenta lo Yin e i piedi verso Sud, lo Yang. Inoltre, il letto non deve essere posto né con i piedi né con la testata di fronte alla porta e né posto sotto a una finestra: l’ideale sarebbe posizionarlo posizionare il letto, meglio se in legno, nell’angolo opposto all’entrata con la testata aderente al muro e orientata verso est.

Il soggiorno rappresenta il luogo più importante della casa perché è qui che vengono accolti gli ospiti e dove tutta la famiglia si rilassa. Secondo il feng shui, il soggiorno dovrebbe avere una forma quadrata o rettangolare, il divano va collocato nel lato opposto alla finestra e alla porta e con lo schienale appoggiato al muro per dare una sensazione di protezione a chi si siede. Le lampade e i lampadari vanno posizionati con cura in modo da garantire il comfort ma evitando la sovraesposizione alla luce. Decorate il soggiorno con tante, tante candele profumate … creeranno atmosfera e favoriranno il relax.

Per quanto riguarda la cucina è sconsigliabile trovarsi con la porta alla proprie spalle, mentre sarebbe meglio trovarsi la porta d’ingresso al proprio fianco. Inoltre, i fornelli andrebbero collocati sotto la finestra, ma lontani dal lavello e dal frigo.

I materiali

feng-shui-candele
Foto di facilisimo.com

Il feng shui si basa, come molte filosofie orientali, sull’equilibrio di cinque elementi: acqua, terra, fuoco, metallo e legno.

L’acqua è rappresentata dal vetro e simboleggia la benedizione celeste, la terra è data dal mattone e significa autorità e allegria. Il fuoco, invece, è dato da materiali naturali come la pietra ed è un simbolo di buon auspicio, il metallo è il simbolo della forza e della creatività. Infine, il legno e le piante simboleggiano la pace e la longevità

All’interno della casa dovrebbe essere presenti tutti questi elementi in modo che portino equilibrio e pace all’interno. Potete scegliere delle candele che rappresentano il fuoco, un acquario o delle vetrate a simboleggiare l’acqua, vasi con piante che sono il simbolo della terra e del legno e decorare la casa con qualche scultura o oggetti in ferro.

Il giardino

feng-shui-giardino
Foto di Woohome

Se avete anche un giardino deve essere sempre curato evitando la presenza di foglie secche che danno un sensazione negativa e di disordine.

La presenza di giardini e di terrazzi con piante e fiori poco curate ostacola le energie positive, favorendo quelle negative.

Un’ultima, ma forse la più importante regola di questa disciplina: eliminare il superfluo.

Eliminiamo tutti gli oggetti che non ci servono perché questi non fanno altro che ingombrare la nostra vita e il nostro benessere ed emanare energia negativa. Liberarsi di tutto ciò che non usiamo o non serve ci aiuta a liberare la mente e a riportare l’armonia in casa e dentro noi stessi.

Los comentarios de esta entrada están cerrados